News

1° aprile 2017
Lo scorso mese di marzo la Amministrazione Comunale di Fara, visto l’ottimo avvio delle attività del Museo ci ha concesso, per l’allestimento di nuove sezioni, anche l’utilizzo di due aule del piano rialzato delle dismesse Scuole Elementari.
Il Museo, a partire dalla prossima estate, potrà così contare su sette ambienti di grandi dimensioni, in grado di ospitare, secondo una logica più coerente, un numero significativo di presepi da noi realizzati negli anni passati.
Contestualmente ci è stato concesso, fatte salve tutte necessarie autorizzazioni procedurali, di ristrutturare anche l’area servizi delle Scuole, così da disporre in futuro di ulteriori spazi museali e servizi igienici adeguati.
Di conseguenza il Presepe Napoletano allestito in occasione del Santo Natale 2016 presso la Chiesa Parrocchiale di Fara è stato trasferito in una delle nuove sale del nostro Museo.
Dopo i necessari lavori di sistemazione del presepe nella sua nuova sede definitiva procederemo anche al completamento della sezione del Museo interamente dedicata al Presepe in stile Napoletano ed ai suoi personaggi.
Contestualmente abbiamo trasferito in un’altra nuova sala anche l’intero presepe denominato “Il caravanserraglio”, già esposto in Chiesa in occasione del Natale 2015.
Questo presepe sarà il cardine della nuova sezione del Museo dedicata ai presepi ambientati negli scenari medio orientali.
La disponibilità di queste due nuove sale ci consentirà così un riordino delle tre sale già inaugurate lo scorso Dicembre in modo allestirvi una sezione interamente dedicata ai presepi ambientati nel nostro contesto geografico della Val Sesia e del Novarese.
Chi fosse interessato a contribuire con documentazione, presepi o loro parti o anche semplicemente a collaborare alla realizzazione delle nuove sezioni del Museo può contattarci in qualsiasi momento.
Ovviamente ne saremmo felici.

19 febbraio 2017
Il 17 Febbraio abbiamo trasferito nel nostro laboratorio di Via Archionata il vecchio presepe ambientato in stile napoletano presentato in Chiesa in occasione del Santo Natale 2003 per il suo restauro prima del suo trasferimento finale preso il Museo.
Ancora un grazie alla Amministrazione Comunale per il supporto alla nostra iniziativa museale che ha riscosso, pur nel breve periodo di apertura degli scorsi due mesi, un significativo successo di pubblico, consentendoci così di verificarne il gradimento ed incoraggiandoci agli ulteriori relativi sviluppi.
 

Laboratorio degli 'Amici del Presepio' (Foto: M.Mormile).