Presepe 2014

Presepe valser
 
Adagiata mollemente su dolci colline, come fossero i cuscini di un gigantesco canapè, inebriata dal profumo dei mosti, Fara è incastonata tra la grande pianura e l'alta montagna, tra l'humus e la roccia, tra il riso e il Rosa.
Fara è qui, alle falde del maestoso massiccio del monte Rosa, alla sinistra del fiume Sesia, serratura e chiave, porta e sentinella della vallis Sexia.
La dislocazione privilegiata del nostro paese ha voluto ispirare questa scena presepiale dominata da due corpose costruzioni che, volutamente, quasi ostruiscono l'intero boccascena: a sinistra una tipica casa valser caratteristica della Valsesia, a destra l'indaffarata scena di un mulino accanto a una bella osteria paesana.
Tra la casa valser e la piccola stalla si apre un cortile dal quale si dipana un sentiero, tra casette e steccati, che, superato un ponte porta verso alpeggi innevati e bianche cime rocciose, allargandosi in un panorama alpino veramente magnifico.
Dall'altra parte dietro il mulino si spalanca un largo colpo d'occhio su altre cime nevose e altri alpeggi.
I particolari sono curatissimi.
La caratteristica, volutamente studiata, di questo presepio è che costringe inavvertitamente il visitatore all'interazione, lo obbliga all'osservazione: occorre guardare tra le pareti, le finestre, le porte, le volte, le stradine, spostandosi continuamente, per cercare la posizione di vista migliore; costringe all'indagine, alla scoperta, alla sorpresa.
 

Presepe 2014 (Foto: M.Mormile)